Medicina dello sport

                                          Articoli e lavori scientifici

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA FITNESS

GLI ULTRASUONI  di  Bernardetta Pecorari

 

L’ultrasuono è una vibrazione acustica con una frequenza al di sopra di quelle udibili dall’orecchio umano (maggiore di 20000 Hz).

L’ultrasuonoterapia è l’applicazione a scopo terapeutico di questo tipo di energia sonora. La produzione di ultrasuoni si ottiene sfruttando l’effetto piezoelettrico, che è la proprietà di alcuni cristalli minerali , di produrre vibrazioni  comprimendosi e decomprimendosi  quando  sono sottoposti ad un campo di corrente alternata.

Possiedono proprietà  piezoelettriche  la tormalina, il topazio, il quarzo che è stato fino a poco tempo fa il più usato. Attualmente vengono usate ceramiche policristalline come il “ titaniato di piombo-zinconio”o il “titaniato di bario” che riducono notevolmente l’ingombro e il peso della testina emittente.

 

Gli apparecchi di ultrasuonoterapia sono  costituiti da un generatore di  corrente ad alta frequenza,un cavo schermato ed una testina emittente. Erogano us con frequenza di 1MHz e/o 3MHz e potenza di uscita che viene misurata in Watt/cm (da 3 a 5 Watt) con modalità continua o pulsata.

 

Gli effetti biologici degli ultrasuoni  sono principalmente

  • meccanico:  la vibrazione induce l’oscillazione delle particelle tissutali con creazione di micro-flussi,scissione di molecole complesse(proteine),micromassaggio;

  • termico : l’aumento della temperatura è conseguente all’effetto meccanico per frizione delle strutture cellulari ed è proporzionale all’energia assorbita;

  • chimico:distruzione di batteri,flocculazione di colloidi-

  • cavitazione: formazione di bolle gassose con possibile esplosione delle stesse e distruzione a livello istologico.Questo fenomeno non si verifica con i dosaggi terapeutici utilizzati.

 

 Gli effetti terapeutici principali

  • sono la risoluzione delle contratture muscolari dovuta all’effetto termico e di micro massaggio,

  • l’azione fibrolitica dovuta allo scompaginamento del collagene nei tessuti fibrosi e

  • l’azione trofica indotta dalla vasodilatazione con eliminazione dei cataboliti e attivazione del metabolismo cellulare.

 

Il metodo di applicazione

consiste nel portare a contatto diretto della superficie da trattare la testina emittente interponendo una sostanza oleosa (vaselina)o del gel perché la presenza di falde d’aria impedisce l’assorbimento degli ultrasuoni.

Nel contatto indiretto subacqueo la testina viene posta in acqua con la parte corporea immersa ad una distanza di 2-3 cm; con questo metodo si trattano parti piccole come le dita di mani e piedi oppure superfici irregolari come i gomiti. Le applicazioni vengono fatte a testina fissa o con movimenti circolari e di va e vieni. Il trattamento in acqua si fa con modalità fissa mentre gli altri con modalità modulata per evitare l’eccessivo riscaldamento dei tessuti.

La durata delle sedute varia dai 5 ai dieci minuti con la tecnica a testina fissa e di 10-15 minuti con la tecnica ad immersione e di massaggio con una potenza di erogazione non superiore ai 4 W/cm.

le  sedute sono quotidiane  per cicli di di 10-20 sedute.

 

Le indicazioni

sono il trattamento di patologie riguardanti strutture tendinee.periostali e capsulari.nonchè

le contratture muscolari antalgiche.

Per l’azione fibrolitica già citata sono di grande importanza nel trattamento di ematomi organizzati e tessuti cicratiziali. Grande giovamento traggono patologie quali “Il Morbo di Duplay” per l’azione sulle calcificazioni e “Il Morbo di Dupuytren” per l’azione sull’ispessimento della fascia palmare. 

 

Le controindicazioni sono :

gravidanza  , neoplasie, cartilagini di accrescimento,protesi articolari per l’effetto che le vibrazioni possono avere determinandone lo scollamento,mezzi di sintesi metallici per evitarne il surriscaldamento;sono inoltre da evitare i globi oculari e l’utero per il danno istologico che ne deriverebbe .

La zona cardiaca è  l’altra zona off limits insieme a testicoli ,ovaie,mentre è ancora in forse il danno a carico di zone osteoporotiche dato che alcuni autori sostengono addirittura che venga promossa l’osteogenesi; nel dubbio è consigliabile evitarli. Come sono sconsigliati in tutte le patologie acute quali emorragie, flebiti,tubercolosi e in tutti i casi di arteriopatie obliteranti.   

 

 

 

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA SAN GAVINO

www.ambrosiafitness.it

Il contenuto delle pagine di questo sito , testi e fotografie , è di proprietà esclusiva dell'associazione Ambrosia , sede legale via Petronia  n 43 Portotorres   ( SS )  tel. e fax 079513053  :é pertanto coperto dal copyright e  non  può essere  riprodotto in toto o in parte senza un'autorizzazione scritta. .